Garbagelab is ART: All Recycled Things.

Utilizzare materiali di recupero non vuole solo dire rispettare l’ambiente, ma anche dare vita a prodotti nuovi “con una storia alle spalle”.

Garbagelab non è solo un’idea: è anche (molta) sostanza. Borse ecologiche, fatte a mano, con una cura per i dettagli che le rende compagne di viaggio affidabili, in città e al lavoro come nel tempo libero e in vacanza.

Ecco come nasce una borsa Garbagelab

 I banner in pvc: la scelta

 Di banner in pvc a Milano e dintorni ne girano moltissimi: le campagne mediamente durano 2 o 3 settimane, dopodiché il (preziosissimo) pvc andrebbe buttato via. Il pvc non si ricicla insieme alla plastica e lo smaltimento “classico” di questo materiale non è né facile né indolore.

 Il Team di Garbagelab, aka G_Team, acquista i teli dalle società che si occupano dell’allestimento e della gestione degli spazi pubblicitari.

 

Ma i teli non sono tutti uguali e il G_Team sa benissimo come scegliere i banner migliori: quelli più pesanti (grammatura superiore a 500gr/mq), con l’inchiostro più resistente, più belli, grafici, color

I banneri in pvc: il taglio

I banner sono davvero enormi, in genere 50/60 mq. Per renderli lavorabili vengono quindi divisi in pezzi da 6 mq stando attenti a non compromettere le scritte e le grafiche.

I banner in pvc: il lavaggio

I teli vengono lavati, non ci crederete, a mano: solo così vengono belli, puliti e profumat

Dal banner alla borsa in pvc

Questa è la fase che fa la differenza: il taglio dei pezzi di pvc per la singola borsa. È da questa scelta che dipende la buona riuscita del prodotto e il G_Team ormai ha l’occhio allenato.

Dalle cinture di sicurezza a manici&tracolle

Il G_Team recupera e acquista dai grandi sfasciacarrozze le cinture di sicurezza: le lava, le asciuga  e le trasforma in tracolle e manici.

Dopo i tagldei riforzi interni (in cuoio rigenerato) e delle stoffe in poliestere reciclato per  fodera e rinforzo esterno, le borse vengono assemblate in cucitura.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Voilà!

Media

More in this category: « Garbagelab project Team »